Ma chi sono i Progettisti di una SPA…

A cropped shot of a handsome businessman under strain as colleagues request various things from him

CONSIDERAZIONI

Gent.mi Vi ringrazio per i commenti favorevoli sul pezzo di Spa Industry che riguardava il Progetto delle SPA.

Solamente un architetto , di cui ovviamente non facciamo nome, ha commentato negativamente il contenuto. Come,dicendo che non ha mai avuto lamentele dai clienti, invitandomi a fare il mio lavoro, perché la posizione dello Spa Consultant  serve solo a togliere lavoro a professionisti come lui.

Per precisione vorremmo condividere con Voi e commentare.

La professionalità e il lavoro dell’architetto viene richiesta quando determinati spazi a diverse utilizzazioni devono essere progettati in termini di suddivisioni ed immagine finale da condividere con il committente…..

Se è privato si tratta di proporre e progettare spazi adibiti ad abitazione o particolari di abitazioni come piscine,giardini,serre ecc… Soddisfatto committente sia nell’immagine che nel prezzo il lavoro viene fatto. Quindi L’obiettivo è raggiunto.

Ma veniamo a commesse di Enti: possono essere urbane,oppure ponti,strade,locali a tema come biblioteche,spazi convegni,spazi eventi limitati ecc.

Ma già in questi lavori l’architetto deve essere coadiuvato da altre professionalità come ingegneri e soprattutto deve seguire non i gusti , ma le necessità dell’ amministrazione o dell’ufficio tecnico dell’Ente.

Questo a meno che nella stessa persona esistano diverse professionalità per soddisfare le richieste.

Poi esistono altri interventi per gli Architetti.

Le Attività  private e sottolineo attività.

Come Negozi, Concessionarie,Hotel.ecc…e tra queste anche le Spa.

In quasi tutte le attività l’azione dell’architetto è assolutamente divisa dalla progettazione dell’attività  vera e propria. La professionalità dell’architetto, pur essendo importantissima dal punto di vista finale, non è chiamato a progettare percorsi,spazi che provengono da uno Studio di mercato. Come ha necessità  dell’ ingegnere ha necessità  dello Spa consultant per quanto riguarda la Spa.

Con questo non vogliamo dire che l’architetto non può rappresentare tutte queste professionalità,  ma ci sembra difficile che possa essere non solo un ingegnere o uno Spa Consultant,  ma soprattutto abbia una conoscenza di mercati come il commercio di vari tipi,l’hotellery,il Wellness ecc….

Ecco perché abbiamo fatto determinate affermazioni.

Quando si tratta di una commessa a scopo privato, l’immagine è al primo posto.

Ma se si tratta di attività in questo caso di una Spa, allora il risultato deve essere il ricavo e conseguentemente il profitto. Non crediamo che progettare una attività faccia parte della professionalità di un architetto.

Ci siamo permessi queste precisazioni perché nel nostro lavoro veniamo chiamati 9 volte su 10 a mettere le mani su strutture che non hanno i risultati sperati, dove il primo problema è il progetto dell’area e i percorsi. Questi due fatti hanno sicuramente inciso sull’investimento che tradotto in management genera perdite difficilmente recuperabili.

Una cosa per finire molto semplice,se non vi sono indicazioni preventive sulle aree che vengono fatte a seconda del mercato e la sua potenzialità, ci siamo imbattuti sempre in consigli dati da architetti e fornitori,naturalmente a cui gli imprenditori hanno creduto.

Ora ditemi credo che sia più remunerativo intervenire su mq 1000 invece che su mq.500.

Di conseguenza i fornitori vendono attrezzature naturalmente in accordo con gli architetti. Ma nessuno si preoccupa se questo investimento produrrà utili.

Se si parla poi con i professionisti ci viene detto che hanno operato secondo indicazioni dell’imprenditore,  per contro lo stesso mi dice che sono stati i professionisti a dare indicazioni…..

Conclusione. L’ attività  non produce ricavo e tanto meno utili.

Ho chiesto al professionista non citato che mi dia le indicazioni dei progetti eseguiti, ma non sono pervenuti.

Per chi chiede, possiamo fare esempi di strutture senza nomi di progettisti e fornitori. Ma sarebbe opportuno farli per cominciare a lavorare in modo di produrre attività che funzionano. Il bello è il lusso serve tantissimo,ma non è la garanzia di guadagno.

Il Direttore Generale dei MANDARIN ORIENTAL SPA (18 strutture) in un Convegno da noi Organizzato a MONTECARLO ha detto testuali parole “ la Vostra SPA potete anche farla d’oro, ma se non avete eseguito uno Studio di Mercato e scelto e formato il Personale, non funzionerà mai.”

Grazie a tutti e aspetto commenti.

SPA INDUSTRY

 

 

Nessun commento :

Lascia un commento :

* La tua email non sarà pubblicata.

SPA INDUSTRY

. .

:: CONTATTAMI ::
. Dario Benedetto
Spa Industry 329.25.37.871
informazioni@spa-industry.it

. .

* La tua email non sarà pubblicata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi