FOCUS ON CITY SPA IN HOTEL

 

FOCUS ON

SPA CITY HOTEL

In Italia non abbiamo grandi Metropoli, normalmente facciamo riferimento a Roma e Milano, le rimanenti città hanno più o meno intorno al milione di abitanti.

Ciò nonostante le nostre città differiscono molto una dall’altra. L’Italia ha una offerta di Arte e Turismo che condiziona il movimento dei Flussi che implicano l’uso dei nostri Hotel.

Ma ora consideriamo la SPA.

Il primo problema non è costruire una grande SPA e naturalmente bellissima, prima di prendere una decisione che implica investimenti sarebbe logico prendere in considerazioni diversi fattori.

Per esempio la motivazione di dotarsi di una SPA.

Convengo con i proprietari di Hotel che una SPA è giusto averla.

Siete sicuri che avere una SPA porti più clienti?

Oppure lo giudicate un Servizio ormai indispensabile da avere?

Ma come facciamo a deciderne la grandezza e quindi l’area?

Per chi la costruiamo?

Per i Clienti dell’Hotel ?

Per clienti esterni non pernottanti nell’Hotel?

Ma partiamo dall’inizio. La SPA in un Hotel  deve essere sicuramente un SERVIZIO, questo vuol dire che sarà fatta e aperta ai soli clienti Hotel.

L’Area allora dovrà essere bilanciata sui numeri dell’occupazione dello stesso, ma in che misura.

Le Statistiche dicono che le variabili da considerare sono sia l’indice di permanenza dei clienti, sia la Tariffa a camera, e non per ultimo la Motivazione di acquisto.

La Permanenza nelle Città Metropolitane è molto breve ed in questo Milano è in testa con una permanenza media di 1,6 notti in media per cliente. Le altre città arrivano a 1,8/1,9 e vedremo perché.

La Tariffa a camera è importante perché aldilà delle stelle tende a Targhettizzare il cliente.

Veniamo alla motivazione di acquisto. Per le città cosidette Metropolitane.

La motivazione principale è sicuramente Business che ha dei picchi importanti a partire da Milano e cala nelle città che offrono altre motivazioni come Arte e quindi Turismo.

Ora e chiaro che un cliente che viaggia e si sposta sovente in Hotel ha sempre poco tempo per dedicare al suo relax, pertanto andare alla SPA, anche se lo farebbe volentieri, è abbastanza difficile.

Ma oltre al Business prendiamo l’esempio EXPO.

Da una nostra statistica, la manifestazione ha aumentato l’occupazione di tutti gli hotel di Milano. La stessa cosa non è avvenuta per le SPA, ed il motivo è sempre lo stesso” la motivazione del Viaggio” e “la Mancanza di Tempo”

 

E’ poi una idea comune che le Spa se hanno pochi clienti Hotel pensano di aprire ai clienti esterni. Questa decisione, che è un ripiego non da risultati o talmente pochi che non risolve il problema del Flusso necessario.

RicordateVi che in Italia i potenziali fruitori di Spa non hanno ancora una cultura sufficiente a far si che la motivazione sia esclusivamente la SPA

A questo proposito è bene considerare che le strutture i cui clienti scelgono la SPA come motivazione esclusiva sono le DESTINATION SPA. Sempre in Italia quante sono le Destination? Risposta. Si contano su due mani. E quali sono i prezzi? Vanno da 500/600 Euro a 1000/1200 al giorno con programma Benessere compreso. E ancora la Commercializzazione viene fatta con l’obiettivo di vendere le Settimane tutto compreso.

La Nostra esperienza di Management e Gestioni ci ha insegnato che prima di tutto bisogna scegliere a livello progetto se la SPA è un Servizio per i Clienti Hotel o un Prodotto vendibile anche a clienti non pernottanti e residenti. Questa scelta intanto determina una differenza di Area e quindi di investimento. In hotel in città il nostro consiglio è impostare la SPA come un servizio.

Se qualcuno dei lettori mi sa indicare una SPA che viva e faccia profitto con i clienti esterni a Milano……

Ma diamo delle indicazioni. 

Quale è la % dei fruitori di SPA negli Hotel di Milano?

Allora i clienti spontanei che vanno alla SPA vanno dal 8/10% a max 16%

Il calcolo sull’occupazione fatelo Voi

Ma bisogna anche tenere conto che l’ingresso a certi servizi dell’area Bagnata vengono dati gratuitamente dall’hotel.

Bene se volete qualche esempio di ricavo eccolo: i dati sono mensili lordi ricavati da informazioni di Flusso rispetto ai prezzi del menù, quantità di addetti con ore lavorate.

Palace Milano,   Principe di Savoia Milano,Visconti Palace Milano, Melià Milano,

Esedra Milano ,Palazzo Parigi Milano ,Cristoforo Colombo Milano,Gallia Milano, Baglioni Milano

I Ricavi IVA compresa vanno da un min di € 22.000 ad un massimo di 35.000.

Esiste una eccezione ed è € 85.000, se volete sapere il nome posso solo dirlo in privato essendo un dato sensibile su cui abbiamo lavorato.

spa-industry-wellness-spa-02

spa-industry-wellness-spa-02

Per concludere è giusto creare una SPA in un Hotel, ma deve essere proporzionata al Volume del Flusso dell’occupazione.

E’ giusto farla Bella.

Ma deve vere un area proporzionata.

Ricordatevi che il Ricavo non è determinato dall’Area, ma dal flusso.

Aspettiamo le Vostre considerazioni.

Se necessitate di Interventi di Management non esitate a chiamarci.

SPA INDUSTRY

informazioni@spa-industry.it

tel. 329 2537871

Nessun commento :

Lascia un commento :

* La tua email non sarà pubblicata.

SPA INDUSTRY

. .

:: CONTATTAMI ::
. Dario Benedetto
Spa Industry 329.25.37.871
informazioni@spa-industry.it

. .

* La tua email non sarà pubblicata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi