LO STATUS del MERCATO del BENESSERE in ITALIA (SPA)

Introduzione del Convegno Spa Revenue del 21 settembre a Milano con approfondimento nella giornata del 22.

Milano 21-22 Palazzo delle Stelline Corso Magenta 61

Cosa fare per migliorare il PROJET e il Management?

Il numero delle nuove Spa è fortemente in diminuzione specialmente per quanto riguarda le Day-Spa. Se pensiamo che nei soli Stati Uniti ne esistono circa 85.000,e facendo le debite proporzioni di popolazione con l’Italia , ne dovremmo contare almeno 15.000. Al contrario ne abbiamo a stento 2.000.

Per quanto riguarda gli hotel in Italia su un numero di circa 5.000 strutture di 4/5 stelle le SPA sono circa 2.000. L’incremento annuo oggi è ridotto a poche unità per le Day-Spa e non più di 8/10 all’anno per gli Hotel.

Dopo la spinta euforica a costruire dal 2004 fino al 2010/11, vi è  stato un progressivo rallentamento che continua ad oggi.

Ma vediamo il mercato dal punto di vista del fruitore. La richiesta che viene dal mercato è in continuo aumento però, ma bisogna tenere conto delle motivazioni…. Il nostro mercato è l’ultimo in termini di sviluppo dei paesi industrializzati soprattutto ed esclusivamente per cultura del benessere, senza prendere in considerazione l’oriente dove la cultura sta al primo posto delle motivazioni nella fruizione di benessere.

La spinta alla fruizione di Benessere in Italia è quasi esclusivamente mediatica e quindi i clienti si avvicinano a questo settore con una scarsissima conoscenza dei contenuti.

Se a questa motivazione si aggiunge la mancanza di preparazione degli imprenditori che si tuffano nel settore( perché è  moda, perché ormai gli hotel la devono avere, perché quando i clienti telefonano per prenotare hotel chiedono”avete una Spa o Centro Benessere?” Provate a pensare se solo il 30% di coloro che chiedono fruissero dei servizi Spa…..

Ma dopo aver costruito la Spa,naturalmente su spinte emotive e senza uno Studio organico degli Spazi,del Lay-out e soprattutto dei Flussi, bisogna farla partire.

E qui si verifica un altro problema. In Italia abbiamo personale adeguato e soprattutto formato per questo settore?.

Purtroppo no la Formazione è mirata esclusivamente ai Centri estetici.

Questo in breve è lo Status in Italia che cercheremo di approfondire.

L’ultima Statistica fatta dal Sistema Creditizio Bancario che monitora l’andamento dei Settori di Investimento e Produzione ci dà i seguenti dati in breve.

Il mercato ha ancora una spinta alla crescita che supera il 14% annuo, e questo è molto positivo.

Ma nell’ analisi delle attività  ( Spa, Centri Benessere,Beauty Farm) emerge dai bilanci ufficiali:

Su 10 strutture in attività  7 sono in perdita

Su 10 strutture prese  considerazione 2 smettono l’attività entro il secondo anno dopo l’apertura.

Le motivazioni?

Quello che abbiamo fatto notare come approccio superficiale nella progettazione dell’attività e successivamente la Mancanza di Formazione del personale preposto alla conduzione dell’azienda.

Approfondire i metodi di Project e di Management oltre che acculturare la clientela nel Contatto.

Certo non è facile ma solo così si otterranno dei risultati.

Aspettiamo Commenti

Didier Verrat,Daniela Atzinger,Dario Benedetto

informazioni@spa-industry.it

 

Nessun commento :

Lascia un commento :

* La tua email non sarà pubblicata.

SPA INDUSTRY

. .

:: CONTATTAMI ::
. Dario Benedetto
Spa Industry 329.25.37.871
informazioni@spa-industry.it

. .

* La tua email non sarà pubblicata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi