ANTICHI RITUALI di TRATTAMENTI di BELLEZZA

sale marino bianco in una ciotola di legno con un cucchiaio di legno

Nantapok / Getty Images

Nonostante l’attuale tendenza verso ingredienti biologici e prodotti di bellezza “naturali”, la maggior parte delle lozioni e pozioni che usiamo su capelli, pelle e unghie provengono ancora da un laboratorio. Che, ovviamente, è per lo più fantastico. Dopotutto, la scienza moderna è piuttosto incredibile e chi non vuole raccogliere i benefici magici e anti-invecchiamento di intrugli che sono stati accuratamente studiati e formulati appositamente per ottenere i massimi risultati?

Con l’abbondanza di prodotti commerciali nuovi e migliorati disponibili a un ritmo sempre crescente, è facile dimenticare che nel corso della storia umana, la maggior parte delle persone ha risolto la loro bellezza alla vecchia maniera: da frutta, verdura e minerali che venivano direttamente dalla terra: non sono richiesti imballaggi rosa millennial o supporti influenzatori.

Per secoli, le informazioni sui benefici di specifici ingredienti e regimi sono state trasmesse di generazione in generazione utilizzando un mix di prove aneddotiche e conoscenza popolare. Spesso con un approccio da natura a corpo, queste tradizioni sono diventate i veri e propri rituali di cura della pelle che hanno permeato le culture antiche. Fortunatamente, molte di queste pratiche esistono ancora oggi.

E mentre una nuova generazione di viaggiatori curiosi cerca esperienze più ricche dai luoghi che visitano, molti di questi rituali stanno godendo una rinascita di popolarità. Per stare al passo con la domanda e offrire agli ospiti un senso più forte del luogo e della cultura, più spa resort incorporano elementi selezionati dalle tradizioni antiche e locali nei loro moderni elenchi di benessere.

Immagine
Per gentile concessione di The Ritz-Carlton

Prendiamo ad esempio la spa del Ritz-Carlton di Cancun (nella foto sopra), che ha sviluppato un’intera serie di servizi che attingono alla conoscenza delle piante medicinali delle tribù native dello Yucatan. “Abbiamo creato trattamenti ispirati alla cultura Maya e utilizziamo prodotti naturali e locali realizzati nelle comunità maya locali”, spiega Alejandra Bustamente, assistente alla regia della spa.

“Mescolando natura, tocco umano e competenza, siamo in grado di offrire ai nostri ospiti un viaggio olistico per il ringiovanimento, aiutato da elementi antichi unici e dal suono delle onde dell’oceano”, dice della stazione balneare.

Molti trattamenti presso la spa sono incorporati anche con elementi mistici cerimoniali: una pulizia energetica utilizzando l’incenso copale, che ha una fragranza simile a palo santo o salvia, viene eseguita all’inizio di alcuni servizi, e agli ospiti viene spesso presentata una collana di legno fatto da artigiani maya locali alla fine di ogni trattamento. Le conchiglie di mare, che erano usate dai Maya come monete commerciali, sono incorporate nei massaggi e dicono di rilasciare minerali nutrienti nella pelle.

Ogni trattamento comprende anche uno o più ingredienti tradizionali per la cura della pelle Maya. Di seguito, uno sguardo ad alcuni di essi, insieme ai loro presunti benefici.

Achiote

“Tradizionalmente, il seme colorato di successo, noto anche come annatto, veniva usato nella classica cucina dello Yucateco e anche come una tinta naturale per tessuti, così come per la vernice cosmetica per il viso”, afferma Bustamante. “Contiene vitamina A, che riduce i danni del sole, le rughe e la pigmentazione.”

Avocado

“È perennemente popolare in questi giorni, ma in realtà è stato usato fin dall’antichità grazie alla sua alta concentrazione di vitamine, antiossidanti e acidi grassi insaturi che penetrano in profondità nei pori, lasciando la pelle idratata, morbida e liscia”, spiega Bustamente.

Cetriolo

Risulta il classico trucco di rilassamento – posizionare le fette di cetriolo sugli occhi – ha dei benefici reali, grazie alla vitamina C, all’acido caffeico (che combatte l’infiammazione) e all’acido di silice, che si dice aiuti a rassodare la pelle. “Il cetriolo calma e calma, ed è utile anche per le scottature solari”, afferma Bustamente.

Chaya

Questo verde frondoso è originario dello Yucatan e ha un sapore simile agli spinaci. Molti maya si riferiscono ad esso come una “pianta miracolosa”. Secondo Bustamante, “È notevole per le sue elevate quantità di antiossidanti e minerali ed è considerato un superalimento”.

Miele Melipona

Gli antichi Maya erano esperti nella coltivazione di questo miele raro, che viene raccolto solo una volta all’anno dagli alveari delle api senza pungiglione. Ha proprietà antimicrobiche, antiossidanti, antinfiammatorie e antitumorali e si dice che acceleri la guarigione. “È uno dei tesori Maya, usato non solo come un dolcificante prezioso ma per le sue proprietà rigenerative”, spiega Bustamante.

Tepezcohuite

L’estratto dalla corteccia di questo albero sempreverde – che si pronuncia “te-pez-co-whee-tay” – è usato per trattare una varietà di disturbi della pelle, inclusi eczema, iperpigmentazione, cellulite e smagliature. Ha anche proprietà antibatteriche ed è ricco di tannini, alcaloidi, lipidi e antiossidanti. Bustamente lo attribuisce per “i suoi potenti poteri curativi e le proprietà rigenerative che venivano tradizionalmente usate per trattare le bruciature della pelle”.

A Cura di SUSAN GWALTNEY

www.spa-industry.it

Nessun commento :

Lascia un commento :

* La tua email non sarà pubblicata.

SPA INDUSTRY

. .

:: CONTATTAMI ::
. Dario Benedetto
Spa Industry 329.25.37.871
informazioni@spa-industry.it

. .

* La tua email non sarà pubblicata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi