IL Fascino della SPA GIAPPONESE

Il fascino della SPA giapponese

Tradizione  e avanguardia si uniscono per creare spazi unici colmi di emozione, che riportano a culture diverse ricche di tradizione

 

Giappone. Il Paese misterioso dei samurai, da un lato, e, dall’altro, lo stato super moderno. Questi sono solo due aspetti del Giappone, sconosciuti alla maggior parte di noi. In questo articolo, vogliamo dedicare spazio alla cultura nipponica per meglio comprendere il grande successo delle tradizionali SPA Giapponesi. La loro eleganza minimalista ricca di rituali, che ha letteralmente sedotto il mondo.

 

La cultura giapponese è ricca di tradizioni che hanno a che fare con le acque minerali-mediche (le nostre acque termali). In tempi antichi, quando la medicina ortodossa non esisteva, le acque minerali aiutavano a ristabilire le forze perdute e a migliorare lo stato di salute. In effetti, i nomi di molti spazi termali sono vincolati a soldati leggendari e monaci buddisti poiché vi ricorrevano con frequenza. Per ristabilirsi, molti cittadini giapponesi, soggiornavano in questi luoghi per periodi di tempo più o meno lunghi. Solo nel XVIII secolo, iniziarono a frequentare questi luoghi per il puro piacere di farlo. Nelle varie isole dell’arcipelago giapponese, ci sono oltre 3000 centri balneari con acque termali (onsen) e questo numero è in costante crescita. Le possibilità di crescita sono molto ampie, perché all’incirca esistono 26000 terme. Queste fonti termali, che tanto abbondano nel paese, rappresentano il cuore della cultura SPA. Andare ogni settimana con tutta la famiglia a fruire del meritato riposo in un  bagno termale, è una tradizione nazionale.

Armonia Zen

Lo stile giapponese di disegnare gli hotel e i loro ambienti così caratteristici, si sta imponendo con forza. A molti piace la semplicità, l’eleganza e la funzionalità che in queste costruzioni si può trovare. Il tratto principale che contraddistingue questo tipo di SPA è il minimalismo. Solo in questo si trovano elementi imprescindibili come: il tatami, il paravento, le particolari lampade da terra, il salone dove si realizza la cerimonia del tè, gli accessori di tela naturale ecc. gli oggetti non solo devono essere pratici ma anche belli.

Solo ciò che è bello ha un immagine inconfondibile. Ogni elemento, all’interno di uno spazio giapponese, è unico.

C’è un altro principio su cui si basa lo stile giapponese: L’armonia con la natura, la bellezza naturale è l’essenza della filosofia degli interni giapponesi. Tutto deve essere costruito con materiali naturali: il bamboo, la carta di riso, la paglia ecc. l’atmosfera della stanza giapponese invita alla meditazione e il relax e presuppone un ritrovo dove dimenticarsi delle preoccupazioni e dei problemi del mondo esterno. Ogni bagno giapponese, riproduce l’atmosfera della fonte naturale, per questo obbligatoriamente, sono provvisti di un giardino, anche se piccolo, e magari costruito all’interno della struttura, in questo modo può capitare di trovare un bagno giapponese con il suo giardino privato nel pieno centro di Tokio. Questa attitudine, tanto rispettosa della natura, è approvata dalla religione di stato. Ricorrere alla natura attraverso il rito significa cercare l’armonia, ristabilire l’energia. I riti o rituali cosmetici sono la realizzazione di armonia e benessere. Non  sono semplicemente tradizione orientale, ma vanno a formare parte di una filosofia affascinante che aiuta a mantenere un equilibrio tra corpo e spirito.

 

Vu sur le Spa

Un esempio di SPA giapponese

Uno di questi centri paradisiaci si trova sull’isola di Okinawa, un territorio unico che forma parte del Giappone e che si trova nell’Oceano Pacifico. Prima di vistare la piscina di acqua termale, agli ospiti si offre la possibilità di vestire lo jukata un semplice kimono di cotone. La tela di cotone rinfresca gradevolmente la pelle dopo un bagno caldo, mentre in inverno, per evitare di raffreddarsi, sopra la Jukata si mette una spessa vestaglia (haori)

L’interno è creato secondo i criteri di interior design giapponese e testimonia la saggezza del suo “maestro” cioè, chi non è soggetto al caos del mondo esterno, chi è capace di vedere la bellezza nelle cose più normali e ammirarle. Gli europei nell’entrare nell’atmosfera creata nella SPA giapponese, involontariamente, si immergono in uno stato di rilassamento totale. Gli aromi, i suoni e il procedimento, vissuto come un rituale, facilitano il disconnettersi dalle preoccupazioni quotidiane. Ascoltare musica, per esempio, mette in moto il meccanismo della liberazione dallo stress da parte dell’organismo. I ritmi tranquilli e le melodie degli strumenti giapponesi sono rilassanti e stimolano le capacità naturali di recupero insite in ognuno di noi.

 

Il rituale di bellezza

Gli elementi imprescindibili che fanno parte del rito sono il rilassamento e il comfort. Per questo, tutti i rituali cosmetici sono receduti dal massaggio. Nelle case tipiche di madera, dove al posto delle pareti interne ci sono pannelli di carta, i giapponesi stanno attenti a non produrre alcun rumore che disturbi. Loro hanno appreso molto bene la comunicazione senza parole, mediante il modo di muoversi del corpo. L’arte del massaggio ha radici millenarie, ma i maestri hanno conservato intatta la tecnica. Il concetto di SPA giapponese ha percorso un lungo cammino, assumendo numerosi aspetti della cultura propria del Paese, il suo stile sociale e le abitudini della gente. Le sue tradizioni ancestrali in sintesi, con determinati elementi culturali, ha provocato un  amplia diversità di rituali di bellezza creati dai maestri, che hanno introdotto anche molti cambiamenti. In questa creatività si potenziano l’abilità di ascolto e l’osservazione rigorosa delle tappe che compongono il rituale. Nel reparto SPA beauty, il rispetto segna il ritmo di tutto il trattamento cosmetico e determina l’ordine e l’interazione dei suoi partecipanti. Il protocollo del trattamento è una parte importantissima, l’esecuzione dei procedimenti deve compiersi seguendo, in modo quasi austero, una serie di regole:

La depurazione della persona, l’uso dei preparati che compongono la base del procedimento, la realizzazione del massaggio devono essere eseguiti in ordine rigoroso.

L’apprendimento del rituale da eseguire in una SPA giapponese deve effettuarsi in un centro di formazione attrezzato all’insegnamento dello stile giapponese, dove la mattina si inizia con la cerimonia del tè, che è parte integrante dell’apprendimento.

La cerimonia del tè, che introduce al trattamento, offre un istante indimenticabile. Una tazza di tè possiede un effetto unico, che simultaneamente quieta e tonifica. Il tè è una essenza viva, attorno al quale si genera l’ambiente ideale per la comunicazione.

La cerimonia del tè è una tecnica raffinata per lavorare sull’attitudine mentale, perché insegna a creare dentro di sé un ambiente corretto, così come per l’esterno, creando armonia tra i due. Solamente dopo il suono della cetra giapponese è possibile concepire la filosofia della SPA nipponica.

Il programma di insegnamento comprende anche la ginnastica della salute, la preparazione e l’esecuzione dei rituali cosmetici e la preparazione dei prodotti che si usano per le distinte tecniche di massaggio.

Il Massaggio Satori

Il Massaggio Satori costituisce un sistema globale della cura del corpo, all’incirca come il massaggio tradizionale europeo. Tutte le sue manovre, anche le più semplici, rappresentano la combinazione tra pressione, estensione e frizione, e si lavora nei punti energetici e sui meridiani.

Questo massaggio include cinque tecniche: Manuale per il viso e il corpo, lavoro con le pietre semipreziose, “tama” di madera e sfere di madera. L’obiettivo è quello di aiutare l’organismo a ritrovare la forza per se stesso, combattere lo stress, le tensioni emozionali e fisiche, raggiungere la tranquillità e recuperare l’equilibrio energetico. In definitiva questo massaggio fu creato per per far si che l’organismo recuperi le energie da solo.

 

Anche noi in Italia abbiamo molte realtà termali, ma meno cultura rispetto ai giapponesi. Forse una buona sensibilizzazione nei confronti di tutti potrebbe aiutare entrambi. Le stazioni termali a risplendere nuovamente dei fulgori del passato, mentre per noi si tradurrebbe in un ottima azione di prevenzione salutistica e di benessere.

 

Nessun commento :

Lascia un commento :

* La tua email non sarà pubblicata.

SPA INDUSTRY

. .

:: CONTATTAMI ::
. Dario Benedetto
Spa Industry 329.25.37.871
informazioni@spa-industry.it

. .

* La tua email non sarà pubblicata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi